venerdì 24 novembre 2017

20 anni della legge 285

A Napoli per partecipare all’incontro sui 25 anni della legge a tutela dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza voluta e realizzata dall’On. Livia Turco. Un piacere poterla incontrare e complimentarmi con lei per il lavoro svolto. Il grande cambiamento culturale, avviatosi con l’attuazione  della Legge, ha permesso di gettare le basi per un’operazione di costruzione di una rete che, stabilmente, si confronta e condivide programmi e idee, cercando punti di convergenza e soluzioni per contrastare la povertà, la violenza, l’emarginazione sociale dei minori.  Spetta a noi adulti, alle Istituzioni di ogni grado e livello,  assicurare e tutelare i diritti  dei bambini e dei ragazzi mettendoli in condizioni di vivere  la leggerezza propria della loro età. Un dovere di tutti, cui non possiamo sottrarci! 

sabato 14 ottobre 2017

Prima settimana del sociale - Novara

Oggi a Novara con Augusto Ferrari per partecipare alla giornata inaugurale della prima settimana del sociale. Ringrazio molto Confartigianato imprese - Piemonte orientale per l’invito ed in pa
rticolare modo ringrazio il Presidente Michele Giovanardi e il Direttore Amleto Impaloni. Sono temi, questi, delle politiche sociali che fanno parte delle deleghe di governo che mi sono state attribuite e che mi stanno particolarmente a cuore. Mi piace ricordare come quello di oggi non sia, ancora una volta, un punto di arrivo ma la tappa di un percorso sul quale, come Paese e come Governo, siamo da tempo impegnati per la piena realizzazione dei diritti delle persone più fragili, consapevoli che molto è stato fatto ma c’è ancora molto da fare. Voglio citare alcuni degli interventi fatti da questo Governo: la legge sul dopo di noi; l’incremento del Fondo per le non autosufficienze; la legge sull’Autismo; il contrasto alla povertá. Si può sempre e si deve fare di più. Per farlo c’è bisogno della convergenza di tutti ed iniziative come questa a Novara ne sono un esempio.

giovedì 12 ottobre 2017

Premio leggi in salute - Angelo Zanibelli

A Palazzo Farnese sede dell'ambasciata di Francia, ho partecipato alla consegna del premio "Leggi in salute - Angelo Zanibelli". Il premio che promuove la letteratura come divulgazione e informazione sui temi della salute. Personalmente trovo che sia una iniziativa di primissima importanza perché incentivare questo tipo di letteratura fa in modo che si conoscano determinate malattie e tutti i gli aspetti familiari e non che ne conseguono. Un onore premiare Alessandro Frigiola per il suo impegno diffuso in tutto il mondo in favore di bambini cardiopatici



venerdì 6 ottobre 2017

A DOMODOSSOLA PER PARLARE DEL ‘TERZO SETTORE’

Oggi a DOMODOSSOLA insieme ad Augusto Ferrari, Daniele Giaime, Caterina Mandarini, Manuela Rossi, Federico Moine e Carlo Teruzzi per partecipare al convegno “Quale futuro per il volontariato con la nuova legge di riforma del terzo settore”. Ringrazio innanzitutto Daniele Giaime per l’invito rivoltomi ma soprattutto ringrazio di cuore TUTTI I VOLONTARI per l’immenso lavoro svolto. La riforma del terzo settore è studiata e strutturata dal collega Sottosegretario Luigi Bobba che sta lavorando con passione e determinazione. Per quel che riguarda le mie deleghe di Politiche sociali, non posso far altro che sottolineare il fondamentale ruolo che ho voluto attribuire al terzo settore nel condividere gli indirizzi politici da attuare. Impensabile lavorare pensando a progetti calati dall’alto. Insieme a loro è stato possibile ridare soldi, fondi a leggi che riguardano soprattutto l’assistenza alla disabilità. Il fondo per la non autosufficienza, la legge sul ‘Dopo di noi’ e tante altre proposte sono affrontate con il diretto coinvolgimento delle associazioni che vivono il territorio. 
Il terzo settore è, in Italia, la spina dorsale del welfare. Il mio territorio è meravigliosamente attivo, così come lo è tutto il territorio italiano. Mi auguro che al termine di questa fase politica vi sia la possibilità di ripartire da una base senza dover poi ripartire da zero (soprattutto in termini di fondi) come troppo spesso è avvenuto e come io stessa ho dovuto fare dall’insediamento. 

Grazie per tutto quello che fate!



giovedì 5 ottobre 2017

Disabilità femminile e lavoro

Oggi ho partecipato al Convegno alla Camera dei Deputati su “Disabilità Femminile e Lavoro” organizzato dal Comitato Nazionale di Parità in seno al Ministero del lavoro.

Il Governo ha rafforzato il patrimonio normativo a favore di un maggiore equilibrio di genere e di pari opportunità, anche se c’è la consapevolezza che tanto ancora c’è da fare: le norme devono essere accompagnate anche da una crescita e uno sforzo sul piano culturale.

Nell’ambito del Convegno si è affrontato anche un tema del quale si parla ancora troppo poco: la violenza sulle donne disabili, in particolare quella sulle donne con disabilità intellettiva.
Sono tutti temi che mi stanno particolarmente a cuore.
Voglio aggiungere che a breve si insedierà il ricostituito Osservatorio Nazionale sulla condizione delle persone con disabilità dove saranno affrontati i nodi e le criticità emerse.